10 CANZONI LEGGERE NEL PROGETTO ORIENTAMENTO DI MUSICEDU APS

La rubrica “10 canzoni leggere” compie tre anni. Da quando, a partire da febbraio 2023 (esattamente un anno fa), abbiamo cominciato a monitorare le statistiche legate agli accessi e ai “click” su ogni singolo articolo pubblicato sul nostro sito www.musicedu.it ci siamo resi conto di quanto effettivamente sia stato utile redigere una rubrica dall’aspetto leggero (come il suo titolo) ma importante e perfettamente in linea con la visione che ci ha spinti a realizzare questo portale web e a trasformare un articolo nato quasi come “alleggerimento di lettura” in una rubrica fissa molto frequentata. 

La tematica del “catching” in classe, catturare l’attenzione degli studenti, è sempre attuale perché la società in cui viviamo è in costante e vorticoso cambiamento e i ragazzi sono dei voraci consumatori e utilizzatori di linguaggi alternativi, nuovi, che diano accesso a una appartenenza sociale che sia chiara e manifesta (almeno nel loro pensiero) e distaccata, se non in contrasto, con quella degli adulti. Ma gli adulti di riferimento si sforzano di essere utili utilizzando modalità che i ragazzi considerano “vecchie” a prescindere. Ecco allora che cercare di entrare nel loro mondo sforzandosi di comprendere le loro modalità di fruizione delle emozioni diventa compito sempre più arduo. La musica ha la capacità di penetrare nell’anima e diventa perciò un mezzo utile e potente per stabilire e mantenere un contatto insospettabile e profondo con i più giovani. Succede con ogni forma di arte e la musica ha, al giorno d’oggi, una facilità di fruizione che la pone al primo posto della classifica delle possibilità di confronto tra generazioni diverse. Come si dice: “la ruota gira” e noi dobbiamo da una parte sforzarci di ricordare quando eravamo giovani quanto poco piacessero agli adulti determinate mode e forme di appartenenza sociale di cui volevamo far parte a tutti i costi, dall’altra mantenerci aperti e possibilmente accoglienti, dal momento che ci troviamo improvvisamente nella squadra dei seniores e veniamo giudicati da loro come tali, nel bene e nel male.

Le playlist di ascolto mirate hanno il compito di stimolare curiosità e, possibilmente, confronto. Non solo tra studenti e insegnanti ma anche solamente tra gli studenti, che spesso paiono in un primo momento indifferenti ma, essendo esseri senzienti, anche inconsapevolmente elaborano pensieri. Un momento di confronto intorno a una lista di canzoni da ascoltare riesce molto spesso ad accendere la miccia della partecipazione. I temi posso essere legati ai contenuti dei testi, in italiano o in lingua straniera, alla struttura musicale, ai generi musicali di riferimento, ecc… La lezione in ottica trasversale che si avvale dell’ascolto selezionato di musica è un ottimo punto di partenza perché le tematiche sono ad ampio raggio e sono utili anche per una lezione in compresenza, in modalità CLIL per esempio, ma non solo. MusicEdu aps si propone di interagire con le scuole, di qualsiasi livello, che avranno il piacere e la curiosità di fare vivere ai propri studenti un’esperienza di questo tipo, studiata in una formula che ben si adatta alle diverse esigenze segnalate dagli istituti stessi. 

Info: MusicEdu APS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *