FIM – SALONE DELLA FORMAZIONE E DELL’INNOVAZIONE MUSICALE

3 dicembre 2021 – Conservatorio G.Verdi di Milano

di Piero Chianura

Il 3 dicembre 2021 torna per la terza volta a Milano il FIM, Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale. Ideato 13 anni fa a Genova da Verdiano Vera , inizialmente come fiera della musica a 360 gradi, nelle ultime tre edizioni (il 2020 non si conta) si è affermato come l’unica manifestazione italiana dedicata alla formazione musicale. Non credo di aver mai ringraziato abbastanza Verdiano Vera (direttore generale) e Linda Cavallero (responsabile comunicazione e progettazione) per avermi coinvolto nel FIM fin dalla prima edizione del 2013 all’Ippodromo dei Fiori di Villanova D’Albenga (SV). È stata la direzione artistica del palinsesto dei talk di Casa FIM affidatami da Verdiano a permettermi di costituire in anni recenti quella rete di realtà impegnate sul fronte della formazione musicale a cui fa riferimento il progetto editoriale MusicEdu (lanciato non a caso lo scorso anno, quando il FIM è stato fermato dalla pandemia). Oggi che MusicEdu compie un anno, finalmente torna il FIM con un progetto nuovo e coinvolgente.

Si tratterà di un vero e proprio open day della Formazione Musicale, che si svolgerà il prossimo 3 dicembre 2021 all’interno del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, nella formula mista in presenza e online. Ci sarà un’area espositiva, la cui dimensione dipenderà dalle condizioni sanitarie, e una serie di laboratori in presenza condotti dai partner scientifici e da realtà affermate del settore a favore degli studenti delle scuole medie e superiori, che raggiungeranno il FIM da diverse regioni italiane insieme ai loro insegnanti, anche per esibirsi con le loro orchestre nella prestigiosa Sala Verdi del Conservatorio. Per le scuole, i relatori, gli ospiti e il pubblico che non potranno essere presenti, verrà realizzato un evento digitale online in diretta dal Conservatorio, che proporrà un ricco palinsesto di contenuti, che avrò ancora il piacere di coordinare, e che prevederà quest’anno anche “gaming” musicali con premi. 

Gli studenti di musica sono stati tra i più penalizzati in questo difficile anno scolastico ormai al termine. Il FIM vuole restituirgli l’emozione di condividere con i loro compagni e i loro insegnanti una giornata speciale di riappropriazione del fare musica insieme.

Info: www.fimfiera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *